LIBRERIA - Parassiti e Malattie

Effettua la ricerca

Violaciocca

Violaciocca
 

Esposizione: soleggiata o all'ombra parziale.

Coltivazione: le violeciocche sono di coltivazione assai semplice e non richiedono particolare impegno. Non amano il freddo e le basse temperature ma, se le condizioni sono ottimali, si inselvaticono con facilità.

Messa a dimora: seminare direttamente a dimora, in marzo-aprile, o in autunno.

Irrigazione: copiosa al momento della semina, poi si accontentano di poco.

 

 

La Violaciocca (Matthiola incana) è una pianta erbacea perenne della famiglia della Brassicaceae, originaria delle regioni mediterranee. In genere viene  coltivata come annuale. Raggiunge un'altezza fino a 60 cm. Le foglie sono allungate, vellutate, di colore verde glauco, mentre fiori, gradevolmente profumati, semplici o doppi, sono di colore bianco, giallo, rosa, albicocca, rosso o violetto. Fiorisce a partire dal mese di aprile fino a settembre. La Violacciocca più coltivata appartiene alle varietà precoci (Maria, Juliette, Brigitte, Clementine). Queste bellissime piante sono adatte tanto in giardino come bordura per aiuole, vialetti e roccaglie, che in vaso o fioriere.

 

Parassiti e malattie

Malattie

Peronospora

pubblicato il 29-03-2013

Si manifesta con macchie rotondeggianti o irregolari sulla pagina superiore delle foglie e sviluppa una muffa bianca o grigia sulla pagina inferiore in corrispondenza delle macchie. Le foglie seccano parzialmente o del tutto. Questi funghi vivono nell’interno dei tessuti delle foglie entro le quali penetrano attraverso gli stomi dando origine alle macchie. La muffa è costituita dai corpi fruttiferi del fungo, detti conidiofori, che assicurano la disseminazione della specie. Col procedere della stagione si ha la formazione degli organi riproduttivi, le oospore, che essendo resistenti alle avversità atmosferiche, assicurano la perpetuazione della specie da un anno all’altro, per lo più nel terreno. Come risultato dell’attacco delle peronospore si ha la decolorazione, l’imbrunimento e il disseccamento delle parti verdi colpite. In alcuni casi si rendono evidenti anche caratteristiche ipertrofie. La Peronospora è favorita dalle piogge o dalle irrigazioni che lasciano acqua sulla vegetazione e da temperature primaverili. Sono prevalentemente colpite piante orticole, floricole e la vite.

Scheda Peronospora
Altri Parassiti e Malattie di questa pianta:
Puoi curarle con i seguenti prodotti:

la difesa

Scrivi all'agronomo