1. Home »
  2. Blog »
  3. Pratiche agronomiche »
  4. Altri nemici degli agrumi
Cerca nel Blog
Pratiche agronomiche

Altri nemici degli agrumi

pubblicato il 23.05.2012

Minatrice serpentina e Ragnetto rosso

Oggi presentiamo altri due 2 “nemici” degli agrumi, Minatrice serpentina e Ragnetto rosso, proprio perché vogliamo che non vi troviate impreparati ad intervenire, specie contro i ragnetti, che con la stagione calda proliferano!

La minatrice serpentina (Phyllocnistis citrella) è tra i parassiti più dannosi per gli agrumi: le larve scavano delle caratteristiche mine dentro a foglie, germogli e frutti. I danni consistono in accartocciamenti, deformazioni, disseccamenti e caduta di foglie e frutti. Contro questo parassita si possono utilizzare insetticidi sistemici con attività translaminare a base di neonicotinoidi.
Prima che le larve penetrino nei tessuti, anche un intervento insetticida a base di piretro garantisce dei buoni risultati.

I ragnetti rossi (Tetranichus urticae) sono acari molto piccoli, generalmente non visibili a occhio nudo. Le foglie attaccate appaiono opache, bronzee, si accartocciano e cadono. La loro presenza è favorita da eccessi di concimazione azotata.
I ragnetti rossi presentano in genere un periodo di massiccia presenza in estate. Poiché il ragnetto rosso predilige condizioni di bassa umidità, è bene aumentarla nebulizzando acqua più spesso e tenendo umido il terreno (senza esagerare). Inoltre, questi parassiti possono venire trasportati dal vento o migrare spontaneamente dalla vegetazione vicina: è fondamentale quindi garantire alle vostre piante di agrumi un’attenta e costante osservazione.
Le contromisure contro questi fitofagi devono essere tempestive, perché quetto tipo di parassita può condurre ad un grave deperimento e alla morte della pianta.
Consigliamo di eseguire un trattamento con un olio minerale o con un efficace acaricida.