1. Home »
  2. Blog »
  3. Il frutteto »
  4. La Bolla e il Corineo? Combatteteli con trattamenti fungicidi adeguati!
Il frutteto

La Bolla e il Corineo? Combatteteli con trattamenti fungicidi adeguati!

pubblicato il 05.02.2015
Corineo

Eseguite trattamenti fungicidi contro Bolla (Taphrina deformans) e Corineo (Coryneum beijerinkii) delle drupacee: entrambe le malattie, molto diffuse su drupacee quali pesco e albicocco, vengono tenute sotto controllo con trattamenti fungicidi specifici eseguiti “al bruno”, ovvero sui tessuti della pianta priva di foglie, nel periodo invernale.
Utilizzate prodotti a base di rame, ammessi in agricoltura biologica, quali: Poltiglia bordolese, in polvere bagnabile, contro Bolla e Corineo; Idrorame flow, flowable, contro Corineo.

La Bolla provoca la comparsa di sintomi caratteristici, quali crescita ipertrofica e formazione di bolle di colore rossastro sulla lamina fogliare; andando a interessare in particolar modo le foglie giovani e i germogli. Anche i frutti delle piante colpite possono presentare deformazioni.

Il Corineo, detto anche “Vaiolatura”, o “Impallinatura”, provoca invece la comparsa di tacche tondeggianti, circondate da un alone rossastro e buche al centro; i frutti presentano butterature rossastre ricoperte da un’incrostazione gommosa.

In entrambe i casi, la pianta colpita dalla malattia risulta indebolita e la sua produzione ne risente sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Copyr S.p.A, Società con azionista unico | CF 00394920581 | P.IVA 00878291004 | REA Milano 1812494 | Registro imprese milano n. 00394920581 | Capitale sociale 871.200 euro int.vers.
Credits - Consorzio di Imprese - Scarica il Codice Etico - Privacy Policy