1. Home »
  2. Blog »
  3. Pratiche agronomiche »
  4. Proteggiamo i cavoli dalle larve!
Pratiche agronomiche

Proteggiamo i cavoli dalle larve!

pubblicato il 05.10.2017
larve

Appena messi a dimora nell’orto, i cavoli sono subito preda di voraci larve, ghiotte delle sue foglie, al punto da ridurle in scheletri: ne divorano i tessuti più teneri lasciando solo le nervature… Possiamo dire addio ai nostri cavoli se non ricorriamo alle difese.
Le larve che si nutrono dei cavoli sono spesso mimetizzate tra le loro foglie, poiché hanno lo stesso colore verde; è il caso della “cavolaia minore” (Pieris rapae), mentre le larve della “cavolaia maggiore” (Pieris brassicae) sono colorate di giallo-verde, più visibili. Con un po’ di pazienza, possiamo scovarle e, in caso di pochi individui presenti, allontanarli manualmente. Non sempre, però, è sufficiente la lotta manuale; è necessario intervenire con un prodotto insetticida efficace. Scegliete un prodotto a base di piretro, quale PIRETRO VERDE, sostanza di origine vegetale, il cui utilizzo è autorizzato in agricoltura biologica. Il suo utilizzo è particolarmente indicato per piante ortive, poiché è caratterizzato da un periodo di carenza molto breve, di soli 2 giorni: questo vuol dire che già due giorni dopo il trattamento, è possibile consumare l’ortaggio trattato, senza alcun rischio per la nostra salute. Per dosi e modalità di somministrazione, attenetevi sempre scrupolosamente alle indicazioni in etichetta.

Piante associate

Copyr S.p.A, Società con azionista unico | CF 00394920581 | P.IVA 00878291004 | REA Milano 1812494 | Registro imprese milano n. 00394920581 | Capitale sociale 871.200 euro int.vers.
Credits - Consorzio di Imprese - Scarica il Codice Etico - Privacy Policy