• Home »
  • Consigli del mese

Segui i nostri consigli di Luglio

Ricordati di...

Eccoci giunti nel pieno dell’estate! Luglio è il mese più caldo dell’anno e con il caldo si presentano i problemi legati alla bagnatura delle piante e all’attacco di insetti e parassiti su piante da orto, frutto e ornamentali.
Una corretta gestione del verde che ci circonda e l’esecuzione delle opportune pratiche preventive nei confronti delle principali malattie delle piante, ci permetteranno di godere al pieno del nostro giardino, del terrazzo o balcone, e dei frutti dell’orto e del frutteto.

Agosto Luglio Giugno

Luglio:

A luglio, i giardini e le aiuole sono ancora in piena fioritura, rigogliosi e colorati più che mai.
Per mantenere il prato del giardino forte e verde, somministriamo un concime granulare di mantenimento e a cessione programmata specifico per tappeti erbosi (FORTYL Mantenimento Prato e Giardino) e innaffiamolo settimanalmente, preferibilmente nelle ore più fresche della giornata (tardi la sera o presto la mattina).
Rasiamolo senza raccorciarne troppo l’altezza (di solito si accorcia di un terzo) e, nel caso siano presenti erbe infestanti, eseguiamo un diserbo selettivo (seguendo dosi e modalità indicate sull’etichetta del prodotto).

Luglio:

A luglio, l’orto è in piena produzione! Possiamo raccogliere: l’aglio, le carote, i cetrioli, le cipolle, i fagiolini, l’indivia, la lattuga, le melanzane, i meloni, le patate, i peperoni, i pomodori, il prezzemolo, le rape e i rapanelli, la rucola, il sedano e le zucchine.
Innaffiamo regolarmente le piante dell’orto, che in questo periodo hanno particolarmente sete, in base alle esigenze e all’andamento climatico, cercando sempre di indirizzare il getto d’acqua al terreno e non sulle foglie.
Possiamo seminare: le carote, la cicoria, l’indivia, la lattuga, i rapanelli, e la rucola. Prepariamo il terreno anche per la semina di bietole da costa e finocchi.
Mettiamo a dimora le piantine di cavolo, cavolfiore e zucca, che raccoglieremo in autunno.
Teniamo lontane le lumache, ghiotte divoratrici di foglie degli ortaggi: utilizziamo prodotti specifici granulari o trappole apposite.
In questo periodo possono essere presenti, afidi, aleurodidi, larve defogliatrici. Inoltre si possono verificare attacchi di botrite, oidio e peronospora.

Potrebbero interessarti anche

Luglio:

Nel frutteto è il periodo di raccolta di varietà di pesche a media maturazione, mele, pere e nocciole.
Teniamo monitorata la presenza di afidi, carpocapsa, cidia, larve defogliatrici e psilla. Inoltre verifichiamo eventuali attacchi di botrite, ruggine e ticchiolatura. Una volta identificato il patogeno, eseguiamo trattamenti con prodotti specifici, insetticidi o fungicidi, seguendo sempre dosi e modalità indicate sull’etichetta.

Luglio:

Sono in piena fioritura bouganvillea, geranei, impatiens, lantana, oleandro, petunie, plumbago, surfinie, zinnie, e molte altre ancora.
Le esigenze idriche delle piante, con l’innalzarsi delle temperature, sono aumentate; irrighiamole regolarmente in base alle esigenze di ognuna. Ricordiamoci però di non esagerare mai con le bagnature, soprattutto per le piante in vaso; è l’errore più frequente e porta a stati di sofferenza e marciumi radicali alle volte irreversibili; bagniamo le piante sempre quando il terriccio si è asciugato.
Inoltre, attenzione a non lasciare acqua stagnante nei sottovasi, per evitare il proliferare delle fastidiosissime zanzare. Contro queste ultime, esiste una vasta gamma di prodotti naturali ed efficaci; candele alla citronella, lanterne antizanzare, spirali insetticide, piastrine a base di piretro e molti altri prodotti!
Per chi avrà la fortuna di passare le vacanze in villeggiatura, è necessario preparare le piante di casa ad affrontare il periodo di assenza: soprattutto, come risolvere il problema della loro innaffiatura? E’ possibile installare efficienti impianti di irrigazione, più o meno semplici, dotati di timer.
Possiamo aggiungere al terreno dei vasi gel a riserva idrica, della durata di 1-2 settimane. Altrimenti ricorriamo a metodi fai-da-te come l’utilizzo di bottiglie di plastica riempite d’acqua e rovesciate con un piccolo foro nel tappo in modo tale da rilasciare acqua goccia a goccia nel terreno (per assenze non prolungate).
Per mantenere le piante ornamentali in pieno vigore e prolungarne la fioritura, somministriamo un concime liquido specifico, seguendo le indicazioni (dosi e modalità) indicate in etichetta.
Eliminiamo i fiori secchi dei gerani, delle surfinie, delle petunie, delle rose rifiorenti e altre specie fiorite, per fare spazio ad una eventuale seconda fioritura.
Controlliamo che i gerani non siano attaccati da Cacyreus marshallii, la temutissima farfallina, la cui larva divora gli steli dei gerani, distruggendoli; trattiamo con appositi prodotti insetticidi.

Potrebbero interessarti anche

Luglio:

Con l’arrivo dell’estate, e del caldo, le piante d’appartamento iniziano a soffrire. Spostate Ficus benjamina, Dieffenbachia, Philodendron, Spatiphyllum e orchidee (Phalaenopsis, Cymbidium, …) all’esterno, sul balcone o sul terrazzo, in una zona luminosa, ma protetta dai raggi diretti del sole con i quali è sempre meglio che non vengano a contatto.
Ruotiamo ogni tanto la pianta, in modo tale da farla sviluppare omogeneamente su ogni lato esposto alla luce.
Nebulizziamo le foglie con acqua in maniera da rinfrescarle e ripulirle della polvere accumulata durante la stagione invernale passata in casa; farà loro bene anche una bella “lavata” con acqua piovana durante piogge estive occasionali.
Continuiamo a somministrare un concime liquido specifico per piante d’appartamento (con le modalità e le dosi indicate nell’etichetta del prodotto), in modo tale da nutrirle e donare loro vigore e nuovo splendore.
Innaffiamole regolarmente, lasciando sempre asciugare la terra tra una bagnatura e la successiva, ed evitando ristagni idrici sia nel terreno che nel sottovaso. Controlliamo sempre il loro stato sanitario: la presenza eventuale di cocciniglie e acari ad esempio.
Interveniamo immediatamente con i prodotti più appropriati, preferibilmente a base di piretro, naturali ed efficaci.

Potrebbero interessarti anche