1. Home »
  2. Piante »
  3. Piante ornamentali »
  4. Cypripedium

CYPRIPEDIUM

Categoria: Ornamentale

Cypripedium è un genere di orchidee spontanee di un ampio areale esteso dall'Europa al nord America.
Il nome deriva dal greco "Kypris" (Venere) e "pedilion" (calzatura o sandalo): scarpa di Venere, con riferimento alla particolare e caratteristica forma del fiore (il labello ed i sepali laterali sono saldati a formare un sacchettino aperto in alto molto simile ad una scarpetta).
In Europa crescono allo stato spontaneo 3 specie: Cypripedium macranthos, Cypripedium guttatum, Cypripedium calceolus. Si tratta naturalmente di orchidee terrestri dotate di rizoma sotterraneo strisciante, che raggiungono un'altezza massima di 50-70 cm. Il periodo di fioritura è compreso tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate. I fiori sono di vari colori (in genere con sfumature giallo, rosa, rosso).
Una delle specie maggiormente presenti in Italia allo stato spontaneo, nei sottoboschi di latifoglie, conifere e faggete di tutto l'arco alpino è Cypripedium calceolus (conosciuta con il nome di scarpetta o pianella della Madonna). I fiori sono leggermente profumati e vivacemente colorati di giallo nel labello e rosso scuro nei sepali.
In commercio si trovano moltissimi ibridi, più facili da coltivare.
Cypripedium reginae "Showy Lady Slipper", di origine nordamericana ha grandi fiori vistosi. Può superare il metro d'altezza. Molto resistente al freddo (fino a - 25°C circa), non necessita di alcuna protezione invernale. Necessario però  un terreno ben areato e una costante umidità.
Cypripedium formosanum è tra le orchidee più facili da coltivare. Il fiore è molto grande con sfumature bianco rosato e macchioline rosa. Teme le gelate tardive.
Cypripedium flavum, dai fiori gialli, spesso maculati di rosso.
Cypripedium japonicum, dal fiore bianco con piccole macchioline scure, originario di Cina e Giapp
one.

Coltivazione: la coltivazione di queste orchidee può risultare piuttosto complessa. Fondamentale il drenaggio: il substrato di coltivazione deve essere leggero e non soggetto a ristagni, pena marciumi.
I Cypripedium sono orchidee da clima fresco, che ben sopportano le rigide temperature invernali ma che possono soffrire l'aridità dei mesi estivi.
Esposizione: gradiscono una posizione molto luminosa, ma lontano dai raggi diretti del sole
Messa a dimora: dopo la fioritura è possibile dividere i cespi, rinvasandoli singolarmente
Irrigazione: nel periodo che va dalla primavera all'estate si irriga frequentemente, evitando che la superficie del substrato si asciughi fra un'annaffiatura e l'altra. In inverno le annaffiature devono essere meno frequenti.

Marciumi

Malattie


I marciumi di colletto e radici sono causati prevalentemente dai funghi delle specie Pythium e Phytophtora, questi attaccano le parti sotterranee delle piante causando ingiallimento e morte della pianta. A causa della loro natura non sono facilmente individuabili e spesso quando si decide di intervenire è troppo tardi poiché lo stato di salute della pianta è alquanto compromesso.

Vedi scheda completa

Puoi difendere la tua pianta con