1. Home »
  2. Blog »
  3. Pratiche agronomiche »
  4. Come coltivare la Strelitzia o Uccello del Paradiso!
Pratiche agronomiche

Come coltivare la Strelitzia o Uccello del Paradiso!

pubblicato il 04.05.2015
Uccello del Paradiso

Sembra la cresta di un gallo, arancione e appariscente… il fiore della Strelitzia non passa inosservato, e ci stupisce per la sua forma e la vivacità dei suoi colori, arancione e viola. Lo sapevate che viene detto anche “uccello del Paradiso”?
E’ una pianta originaria dell’Africa meridionale, perenne e sempreverde, con grandi foglie ovali e coriacee, portate da un lungo peduncolo. La Strelitzia è una pianta abbastanza delicata; predilige climi caldo-temperati e necessita molta luce e sole. Tuttavia, durante il periodo estivo più caldo, è preferibile tenerla in posizione semi-ombreggiata, al riparo dei raggi diretti del sole. Durante l’inverno, invece, è opportuno riparare le piante, anche se sono in grado di sopportare abbastanza bene il freddo, purché non prolungato e troppo rigido (non inferiore ai 5°C).
Coltivatela in vaso, in un terriccio di tipo universale, ben drenato. Per facilitare il drenaggio è consigliabile tenere il vaso sollevato da terra con appositi piedini.
Se notate la presenza di piccoli scudetti tondi e marroni sulle foglie, si tratta di cocciniglie, insetti che imbrattano e indeboliscono la pianta succhiandone la linfa. Spruzzate ANTICOCCINIGLIA RTU, insetticida liquido a pronto uso, efficace contro le cocciniglie e altri insetti succhiatori eventualmente presenti sulla vostra pianta.

Copyr S.p.A, Società con azionista unico | CF 00394920581 | P.IVA 00878291004 | REA Milano 1812494 | Registro imprese milano n. 00394920581 | Capitale sociale 871.200 euro int.vers.
Credits - Consorzio di Imprese - Scarica il Codice Etico - Privacy Policy