1. Home »
  2. Blog »
  3. L'orto »
  4. Mettete a dimora i finocchi
L'orto

Mettete a dimora i finocchi

pubblicato il 07.08.2018
finocchio

Se il prossimo inverno vorrete gustare finocchi teneri e freschi, raccolti nel vostro orto, è questo il momento migliore per metterli a dimora!

Preparate il terreno, che deve essere sciolto, ben morbido e fertile; ovviamente privo di infestanti e impurità quali sassi. E’ sempre meglio scegliere una posizione ombreggiata dell’orto, poiché il finocchio soffre l’esposizione al sole, soprattutto in questo periodo ancora caldo. Se vi trovate in regioni calde, al sud ad esempio, posticipate la messa a dimora a inizio autunno.

Una volta preparato il terreno, procuratevi le piantine di finocchio: le troverete presso un consorzio, o in un vivaio ben fornito. Si tratta, solitamente, di giovani piantine ottenute da seme, alte circa 15cm e dotate di morbidi ciuffi piumosi apicali.

Interrate le piantine in maniera che il colletto si trovi a 4cm di profondità: questo è necessario per ottenere finocchi bianchi e teneri. Le piantine sono molto delicate in questa fase, quindi maneggiatele con delicatezza. Ponetele distanti almeno 20cm l’una dall’altra.

Per favorire l’attecchimento delle giovani piantine, è bene mantenere il terreno sempre leggermente umido. Man mano che le piantine cresceranno e si ingrosseranno, rincalzatele, ovvero ricopritele lateralmente con terriccio, sempre al fine di ottenere finocchi bianchi e teneri.

Attenti alle lumache! Soprattutto quelle piccole e senza guscio. Per proteggere i giovani finocchi, allontanatele con esche apposite, provate le trappole da attivare con la birra!

Piante associate

Copyr S.p.A, Società con azionista unico | CF 00394920581 | P.IVA 00878291004 | REA Milano 1812494 | Registro imprese milano n. 00394920581 | Capitale sociale 871.200 euro int.vers.
Credits - Consorzio di Imprese - Scarica il Codice Etico - Privacy Policy