1. Home »
  2. Blog »
  3. Pratiche agronomiche »
  4. Oidio sui crisantemi?

Dal blog di Copyr

Pratiche agronomiche

Oidio sui crisantemi?

pubblicato il 24.10.2018

Le vostre piante di crisantemo sono tutte un bocciolo, pronte ad aprire i loro fiori tra pochi giorni: una fioritura ricca e vivace, che attendiamo ogni anno e che ci godiamo in tutta la sua breve durata, di poche settimane. I cespugli si ricoprono di tante margherite dai petali colorati di giallo, rosa, bianco, viola… ne esistono, oggi, numerosissime varietà, a fiore semplice o composto, anche a pon-pon; con petali corti o lunghi… una scelta davvero molto ampia.

E’ facile, però, che, complici il clima ancora caldo, con temperature sopra la media stagionale, e umidità relativa alta, si sviluppi l’oidio, o malbianco, andando a rovinare la naturale bellezza di queste piante.

Una sottile patina di muffa polverulenta bianca ricopre le foglie, andando a far soffrire la pianta.

Come fare ad eliminare l’oidio?

L’utilizzo di un prodotto fungicida specifico nei confronti dell’oidio, da spruzzare omogeneamente su tutta la vegetazione, è sufficiente ad eliminare questa malattia e restituire bellezza alla pianta! Chiedete consiglio al nostro Agronomo online!

Piante associate