1. Home »
  2. Blog »
  3. Il frutteto »
  4. Il Nashi
Il frutteto

Il Nashi

pubblicato il 22.06.2017
nashi

Conoscete il nashi? E’ un frutto insolito, poco comune nelle nostre tavole. Ha aspetto molto simile in parte alla mela e in parte alla pera: di forma tondeggiante leggermente schiacciata, buccia sottile e punteggiata, di colore marrone-bronzeo (in varietà meno diffuse giallo-verde) e polpa bianca, sugosa e croccante, prevalentemente granulosa. Il suo sapore è molto gradevole, dolce e dissetante, più simile ad una pera che una mela. Purtroppo la sua conservazione ha durata limitata: il frutto fresco è delicato, la buccia sottile si rovina facilmente e la polpa si degrada; deve essere quindi consumato entro pochi giorni dalla raccolta.
Questo è probabilmente il motivo per cui da noi non ha preso piede la sua coltivazione.
La coltivazione del cosiddetto “pero asiatico”, Pyrus prifolia, è molto diffusa invece in Cina, il paese d’origine di questa pianta, oltre che in Giappone e Corea; poco da noi, anche se le condizioni climatiche del nostro paese ne consentono la coltivazione. E’ un albero molto vigoroso e resistente, anche al freddo. Può essere attaccato da malattie fungine e insetti, gli stessi che attaccano generalmente le pomaceae: ticchiolatura, psilla e carpocapsa principalmente.

Piante associate

Copyr S.p.A, Società con azionista unico | CF 00394920581 | P.IVA 00878291004 | REA Milano 1812494 | Registro imprese milano n. 00394920581 | Capitale sociale 871.200 euro int.vers.
Credits - Consorzio di Imprese - Scarica il Codice Etico - Privacy Policy